La promessa dell’assassino

eastern_promises

Non ho ancora visto History of violence, mea culpa, mea culpa. Rimedierò promesso.
Confesso un’altra colpa che suonerà come una bestemmia alle orecchie di molti: Spider non m’era piaciuto, per niente. E con Cronenberg avevo chiuso lì (daltronde io, pazzia per pazzia, gli ho sempre preferito Lynch).

Senonchè sono andato ugualmente a vedere La promessa dell’assassino. Perchè incuriosito da una locandina accattivante, perchè ammiratore della Watts e per vedere Viggo Mortensen/Aragorn nel ruolo del cattivo. Non mi ha entusiasmato, ma è un gran bel film senza ombra di dubbio. Cronenberg dimostra di essere in grado di dirigere un ottimo thriller. non fine a se stesso e senza nemmeno farla fare da padrone ad ossessioni e psicologismi vari.

Fin troppo facile intuire che il sangue è “la chiave” del film – lo dice anche il sottotitolo italiano – quindi non starò a tediarvi cercando di esprimere malamente il sotteso simbolico e metaforico. Mi limiterò a dirvi che la scena del bagno turco merita da sola il prezzo del biglietto, che Mortensen (ormai non più Aragorn) è convincente senza strafare, la Watts è bella e brava e Cassel – strano ma vero – è perfetto nella sua parte. Il film mantiene sempre la giusta tensione che un thriller deve avere, e la storia si costruisce a mano a mano che procede, facendo intuire qualcosa (ma non tutto, come invece avveniva in Spider) allo spettatore. Il sangue, come alcune scene molto crude, è sempre molto presente ma mai fine a se stesso.

Da vedere a patto che non siate ematofobici (vedreste mezzo film)

film  home

LA PROMESSA DELL’ASSASSINO
Titolo originale: Eastern Promises
Regia di: David Cronenberg
Scritto da: Steven Knight
Genere: Drammatico, Thriller
Anno: 2008
Paese: USA, UK
Produzione:
Serendipity Point Films, BBC Films, Focus Features, Kudos Film and Television, Scion Films Limited
Durata: 100 minuti
Cast: Naomi Watts, Viggo Mortensen, Vincent Cassel, Armin Mueller-Stahl, Raza Jaffrey, Radoslaw Kaim, Cristina Catalina, Alice Henley, Tamer Hassan, Gergo Danka, Olegar Fedoro

7 risposte a "La promessa dell’assassino"

  1. La scena del bagno turco è l’unica che a tutt’oggi ancora non sono riuscita a vedere per intero, in quanto al film è bello ma “Eastern Promises” – almeno per me- è decisamente meglio, quando hai tempo guardalo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...